Contatti
Erigo Srl Via Buonarroti, 65
20064 Gorgonzola (MI)

info@erigo.it
Ph: +39 02 9530 2132
Back

Erigo soluzioni chiavi in mano contro i rischi in produzione

Paolo Chechi, Amministratore Delegato di Erigo, parla dei rischi di esplosione nelle aziende di lavorazione degli imballaggi e delle soluzioni “chiavi in mano” che la società propone per affrontare le criticità dei processi produttivi.

Ci parla dell’azienda e del suo mercato di riferimento?

Erigo è l’unica azienda 100% italiana che propone soluzioni “chiavi in mano” per il rischio di esplosione da polvere in azienda. La minaccia di esplosione da polvere è una costante che oggi giorno tocca da vicino impianti di ogni tipo.

Le esplosioni in azienda hanno delle peculiarità che le differenziano in maniera sostanziale dalle altre tipologie di rischio, di solito trattate: l’entità del danno è quasi sempre elevata sia in termini di vita umana (un evento esplosivo con infortuni è mortale ogni 55 eventi registrati, contro una media di 1 a 500 per gli altri tipi di incidente) che di perdita economica.

Erigo si pone dunque come uno dei più qualificati e affidabili partner industriali in questo settore. Grazie a un’esperienza maturata su impianti di ogni dimensione e di ogni categoria produttiva, dalle piccole aziende di nicchia fino alle grandi multinazionali, il campo di azione di Erigo copre tutto il percorso, per ottenere il massimo risultato utilizzando il proprio know-how.

Quali sono i rischi riferiti al settore dei produttori di imballaggi?

Le incognite e i rischi si inseriscono nell’intero ciclo di lavorazione o produzione dell’imballo, specialmente se in carta o materiale plastico. I residui di lavorazione pulverulenti possono creare atmosfere potenzialmente esplosive.

La pericolosità delle polveri, infatti, sta nel fatto di avere un comportamento poco prevedibile. Si possono accumulare in alcune parti dell’impianto, possono essere composte da miscele diverse e reagire in base a ciò che c’è nell’ambiente.

I fattori di rischio sono numerosi e per innescare un’esplosione è sufficiente lo sfregamento tra le particelle. Le peggiori conseguenze si hanno con la propagazione dell’esplosione che, passando in altri ambienti, può trovare nuovo alimento e generare così un effetto domino.

Nel settore cartario, per esempio, i punti più critici della linea di lavorazione sono i filtri di captazione della polvere e dei refili, la zona di taglio bobine e i punti di trasporto dell’amido.

Quali soluzioni propone erigo per mitigare o eliminare il rischio di esplosione?

Erigo propone sempre progetti su misura perché non c’è mai un impianto che possa essere uguale a un altro.

Anche in caso lavorazioni simili, i fattori determinanti infatti sono sempre diversi: ambientali, legati all’uso della macchina, al tipo di produzione dell’azienda e al materiale che utilizza in linea.

Ci sono svariati parametri che continuano a cambiare e che si differenziano in base all’applicazione. Di volta in volta Erigo valuta quale sia la soluzione tecnologica più indicata. Il concetto fondamentale è quello di evitare la propagazione dell’esplosione verso il resto dello stabilimento.

Oltre ai sistemi di sicurezza, quali altri servizi offre erigo alle aziende?

Su richiesta Erigo è in grado anche di realizzare i test sull’esplosività delle polveri; queste prove aiutano a comprendere esattamente con che tipo di sostanze si abbia a che fare nel caso specifico. Presso un’importante acciaieria, per esempio, Erigo sta effettuando otto diversi test sulle polveri che si formano durante i processi di lavorazione.

Partendo quindi dalla valutazione del rischio, fondamentale per capire quale sistema o strumento applicare, Erigo svolge e certifica l’installazione, in particolare di alcuni sistemi complessi come gli HRD.

Erigo ha personale specializzato, appositamente abilitato a installare ed effettuare controlli e manutenzione su questi impianti.

Testata: Rassegna dell’Imballaggio

Erigo: soluzioni chiavi in mano contro i rischi in produzione

pezzullo@stratos.it
pezzullo@stratos.it
https://erigo.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This website stores cookies on your computer. Cookie Policy